mercoledì 9 novembre 2011

La cioccoccola... ~ Mississipi mud cake

La settimana scorsa, oltre al maltempo che stava (e sta) mettendo in ginocchio tante regioni, è arrivata a deprimermi ancora di più la lettera di licenziamento. Nonostante la cosa fosse nell'aria già da un pò, ho pianto come una fontana. Quell'unico foglio pieno di incertezze per il mio futuro mi ha gettato nello sconforto più totale. A tirarmi su il morale ci ha pensato questa torta divinamente peccaminosa: ho affogato i miei dispiaceri e le mie paure in questo 'fango' cioccolatoso...
Complici, involontarie, del mio peccato di gola le ragazze di Menu Turistico, recipe-tionist di questo mese. Vi riporto la loro ricetta per intero, non ho cambiato nemmeno un ingrediente: è perfetta così.
 MT's Mississipi mud cake
Ingredienti per 8 persone:


Per la base:
  • 60 g di cioccolato fondente
  • 60 g di burro
  • 225 g di biscotti digestive
Per il ripieno:
  • 180 g di cioccolato fondente al 70%
  • 180 g di burro morbido
  • 180 g di zucchero di canna
  • 180 ml di panna fresca
  • 4 uova
Per la base sciogliete a bagnomaria il burro ed il cioccolato. Quando saranno perfettamente sciolti amalgamateli ai biscotti, precedentemente tritati finemente. Con questo composto riempite il fondo di uno stampo di 22 cm di diametro, foderato con carta da forno, e mettetelo in frigo per almeno 30 minuti. Per il 'ripieno': sciogliete il cioccolato a bagnomaria e nel frattempo lavorate il burro con lo zucchero, fino a renderlo bello spumoso quindi aggiungete, una alla volta, le uova, la panna ed infine il cioccolato fuso. Versate il composto sopra la base di biscotti ed infornate a 180° per 40-45 minuti. Volendo potete servirla con un po' di panna montata... bon appétit!
Con questa splendida torta, ovviamente, partecipo al "The recipe-tionist " di novembre di Flavia
Ma questa torta, a dispetto del nome, ha diverse qualità o difetti (a seconda dei punti di vista):
1. Può creare dipendenza e quindi partecipo al contest "Cioccolato dipendente" di La cucina di Esme 
2. Rompere lo strato superficiale e affondare poi in quello morbidoso e cioccolatoso sottostante per me è l'essenza del peccato di gola, quindi partecipo al contest "E tu... di che peccato sei?" di Elena
3. E' una torta da sogno (non è soffice come piacciono a lei, ma Serena ti garantisco che si scioglie in bocca!) e quindi partecipo al contest "La torta dei sogni"
4. E' un regalo per il ricettario della piccola Alice Ginevra

12 commenti:

  1. grazie per la seconda ricetta!
    buona serata

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace tanto per il tuo lavoro, ma dai su sii forte..vedrai che tutto andrà a posto.... un abbraccione e grazie per aver partecipato al mio contest, in bocca al lupo per tutti, Flavia

    RispondiElimina
  3. Questa è delizia allo stato puro!!!!
    Mai fatta, e non ti nascondo che l'idea di prepararla mi terrorizza!!! :D
    Sarei capace di resistere e di accontentarmi di una piccola porzione?....non credo!!! ;-)
    baci

    RispondiElimina
  4. hai tutta la mia solidarietà!
    un bacio
    Marisa

    RispondiElimina
  5. Sarah, non sai quanto mi dispiaccia...
    non so davvero cosa dire e mi sembra così banale commentare un dolce- che oltretutto si chiama "torta di fango"...
    Posso solo sperare con te che le cose si raddrizzino al più presto e prendano finalmente la direzione giusta: incrocio le dita e ti penso
    Un bacione
    ale

    RispondiElimina
  6. Oddio no, come mi dispiace Sarah! Cerca di non abbatterti però che non c'è peggior cosa che buttarsi giù! il periodo non è certo dei migliori, ma l'ottimismo aiuta, quindi anche se è difficile, cerca di trovarne un pochino da qualche parte! E buttati sui dolci e sul cibo...perchè come ti tira su un buon dolcino cioccolatoso come questo non ce n'è! ;-) In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  7. Grazie a tutte! Crepi il lupo!
    @Assunta NO! Non ti accontenti di una sola porzione!
    @Alessandra grazie!
    @Claudia questa torta ti coccola che è un piacere E poi c'è la mia piccola famigliola che mi tira su il morale (soprattutto Illocef con la sua faccia furbetta e fagiolina con milioni di calcetti!)

    RispondiElimina
  8. Ciao Sarah, mi dispiace moltissimo per il tuo lavoro e spero che trovi presto qualcosa che ti dia soddisfazione. Era stato il mio caso, all'inizio tanti dubbi e le ricerche, ma poi ho trovato un lavoro che mi piace e dove mi trovo benissimo. Non avessi ricevuto quel licenziamento, questo non sarebbe avvenuto. I miei auguri più cari.
    Hai fatto benone a consolarti questa torta, con il ripieno cremoso e cioccolatoso è da resurrezione ;-)

    RispondiElimina
  9. Sarah mi spiace per il tuo licenziamento... mamma mia quante aziende in crisi....
    Ma questa torta è davvero golosissima!!!!! Ci credo che ti abbia tirato su! un bacione e grazie per aver partecipato!!! Ely

    RispondiElimina
  10. Sarah, innanzitutto ti vogliamo dire che ci dispiace molto per il tuo lavoro e allo stesso tempo ti vogliamo dire di non scoraggiarti, hai fatto bene a sfogarti, ma rimani positiva e qualcosa di nuovo si muoverà, noi terremo le dita incrociate per te, anzi aspettiamo che tu ci dia la notizia che hai trovato un nuovo lavoro, vedrai che l'anno nuovo te lo porterà!
    E poi grazie per questa torta che consola anche solo a guardarla, è peccaminosa al massimo e sa di buonissimo!
    Grazie mille, buonanotte
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...