martedì 14 febbraio 2012

Aspettando lei... ~ Zuppa di verza

Una zuppa corposa per riscaldarci in queste giornate fredde. Dopotutto le zuppe devono essere così: corpose, ricche e che ti scaldano fino in fondo all'anima... Almeno stasera, l'attesa della nostra bimba sembra meno pesante... 
Zuppa di verza
(Benedetta Parodi "I menù di Benedetta")
Ingredienti per 4 persone:
  • 500 gr di verza
  • 200 gr di pancetta affumicata a dadini
  • 200 gr di riso
  • 2 patate di media grandezza
  • 1 barattolo da 400 gr di cannellini
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 spicchio di aglio
  • grana grattugiato
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe
Affettate sottilmente la verza, sbucciate e tagliate a dadini le patate e scolate i fagioli della loro acqua. Con un pò di olio fate soffriggere la carota, la cipolla ed il sedano tagliati a pezzetti piccoli; quindi aggiungete l'aglio, sbucciato e schiacciato, e la pancetta. Fate rosolare e, quando il soffritto sarà pronto, aggiungete la verza, le patate ed i fagioli; aggiungete tanta acqua quanto basta per ricoprirli, salate leggermente e fate cuocere con il coperchio per 45 minuti. Una volta che la zuppa è cotta, aggiungete il riso (se necessario aggiungete ancora un pò di acqua) e lasciate cuocere per altri 15 minuti. Servite la zuppa condita con il grana grattugiato, un goccio di olio e una spolverata di pepe. Bon appétit!
Con questa ricetta partecipo al contest "Una ricettola per la pupattola - inverno" di Luca e Sabrina per la loro pupattola
ed allo Starbooks

4 commenti:

  1. Hai ragione è una di quelle zuppe che fa piacere avere davanti in questi giorni di gelo!

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, dopo averla mangiata ti senti meglio!

      Elimina
  2. Sarah, grazie per questa ricetta, è uno di quei piatti con cui vogliamo fare crescere la nostra piccola, quei piatti che profumano di casa e che scaldano non solo il palato! Grazie davvero, non immagini che piacere ci ha fatto!
    Baciotti da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è di che! Concordo pienamente questo piatto sa di casa e di famiglia... Un bacione anche a voi e uno enorme alla vostra "abimba" (come la chiama il mio piccolotto, quando la vede sullo schermo!) Sarah

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...