lunedì 19 settembre 2011

Sì, sì! Niamo latte ~ Pan brioche

Sono cresciuta in una famiglia in cui quello della colazione è sempre stato un momento importante della giornata. La domenica, soprattutto, era bello ritrovarsi tutti insieme intorno al tavolo ognuno con la sua tazza di latte e con papà che non faceva altro che tagliare fette di pane che in un attimo venivano tostate a dovere, imburrate, ricoperte di marmellata e... divorate! Adesso, con il piccolo Andrea, il momento della colazione inizia più o meno così:
Andrea dalla sua cameretta: "Maaaammaaaa, latte!", quindi si precipita in camera nostra, sale sul letto e ripete: "Mamma, fo latte?" (fo sta per favore). Io gli chiedo: "Andiamo a fare colazione?", lui scende dal letto: "Sì, sì! Niamo latte"... E come posso resistere? Anche se (quasi sempre!) sono le sei e mezzo del mattino come fai a dirgli di no?
Proprio a proposito di colazione da un po' di giorni ho una voglia irresistibile di pan brioche (sarà perchè sono incinta?).  E visto che vorrei partecipare anche alla raccolta di Valentina non ho più scuse: devo farlo per forza! Ho provato la ricetta di Anna Moroni che ho trovato sul blog di Sara, vi riporto la sua ricetta con le mie modifiche e da ora in poi... lo farò spessissimo sapeste che profumino per casa!!!

Pan brioche di Sara
Ingredienti per un pane:
  • 300 gr di farina 00 (500 gr nella ricetta originale)
  • 200 gr di farina di manitoba (non c'è nella ricetta originale)
  • 25 gr di lievito di birra
  • 3 uova
  • 20 gr di zucchero
  • 100 gr di burro
  • 100 gr di latte a temperatura ambiente
  • un pizzico di sale (7 gr nella ricetta originale)
Mescolate lo zucchero e le farine, aggiungete il lievito sbriciolato, il latte, le uova, il sale ed il burro a pezzetti. Mescolate con cura e lavorate l'impasto per almeno 5 minuti. Lasciate lievitare per un'ora, finché l'impasto avrà raddoppiato il suo volume. Riprendetelo e mettetelo in uno stampo da plumcake foderato con carta forno bagnata e strizzata. Lasciate lievitare ancora per un'ora o comunque finché non lo vedrete ben gonfio. Cuocete a 180° per 25 minuti. Sfornate e fatelo freddare prima di tagliarlo. 
Ed ecco pronta la nostra colazione: tè per papà, latte e caffè per mamma, latte per Andrea e pan brioche con confettura di pesche e albicocche (fatta in casa) per tutti e tre! Bon appétit!

Con questa ricetta partecipo alla raccolta "Colazione? Sì, grazie!" di Valentina 
e alla raccolta di Alessandra

8 commenti:

  1. arf no! questo non me lo dovevi fare... pure con la marmellata di albicocche fatta in casa...
    Le mie colazioni saranno da oggi insipide... fino a che non mi invito alle 6.30 am da te ;o)
    tanti baci
    Manu

    RispondiElimina
  2. Adoro il pane brioche, cosi morbido e profumato! Ti è riuscito proprio bene dalle immagini!

    RispondiElimina
  3. Oh mamma che bontà! QUesto pan brioche così sofficioso e profumato dev'essere una autentica delizia da gustare a colazione...è il modo giusto per iniziare al meglio la giornata!

    RispondiElimina
  4. Eccomi!! Che bello fare colazione tutti insieme. Anche mio figlio al mattino sente l'urgenza e il piacere del latte e poi una bella fila di biscotti al cioccolato (ovviamente il tutto accompagnato dai cartoni preferiti). La tua ricetta va benissimo e aggiorno subito la Raccolta. Un abbraccio e a presto, Valentina

    RispondiElimina
  5. questo week end diluvia, nessuna voglia di mettere il naso fuori casa ma nemmeno di rinunciare ad una buona colazione... allora ho pensato al pain brioché di Sarah... lo informo adesso, non vedo l'ora di parlarti anche io del profumino che ci sarà!!
    tanti baci
    M

    RispondiElimina
  6. E sentirai che sapore!!! Baci

    RispondiElimina
  7. Mi sembra perfetto e morbidissimo.
    ottimo ..complimenti per il tuo blog. Buona notte.
    Inco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Inco! E' davvero molto buono e da noi non manca (quasi) mai! Buongiorno,
      Sarah

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...